Tipologia: Borgo Fortificato,sec. XII XIV
Comprensorio:Garfagnana
Comune/Località:Castiglione Garfagnana
Fondazione: 1227
Prime notizie: 1170

Giungendo verso Castiglione già da lontano è possibile vedere l’imponenza delle mura che si sviluppano per ben 750 metri, con un andamento planimetrico a forma di quadrilatero irregolare.
Si entra nella cerchia urbana attraverso una delle quattro porte poste per ogni lato della cinta muraria. Ai vertici e in corrispondenza delle porte, sono attestati sei alti torrioni cilindrici. Su due di questi trovano posto, sin dal sec. XVII, i campanili delle principali chiese del paese: S. Pietro (la più antica, consacrata nel 1197) e S. Michele (XIII sec.).
Salendo verso la chiesa di S. Pietro si arriva a scorgere la rocca, parte più elevata del borgo, attualmente di proprietà privata. Era una struttura ad esclusivo uso militare adibita a residenza per il castellano e per la guarnigione dove, in appositi locali, erano custodite le armi e la polvere da sparo. Il complesso presenta un andamento planimetrico irregolare, ha tre alti torrioni cilindrici coronati da beccatelli, e un corpo di fabbrica più basso a difesa dell’unica porta d’ingresso.
Un’altra porzione della fortificazione è costituita dalla “Sardegna”, una vasta area posta sul lato Nord del paese e racchiusa da un’ulteriore tratto di mura con due torrioni, un tempo deposito dei rifiuti, ora trasformata in campi da coltivare.

Il Borgo fortificato di Castiglione è posto lungo la strada statale che sale da Castelnuovo Garfagnana verso il passo delle Radici sulla sommità di un contrafforte appenninico che si stacca dall’alpe di san Pellegrino.